www.giornalelirpinia.it

    30/11/2022

L’Avellino trova il jolly su rigore, il Cerignola ci crede e fa 1-1

E-mail Stampa PDF

Foto di Arturo GrecoMarcatori: 19’ st Trotta (rigore), 43’ st Malcore

AVELLINO-A. CERIGNOLA 1-1

AVELLINO (4-3-3): Marcone; Ricciardi, Moretti, Aya, Tito; Matera, Franco (24’ st Dall’Oglio), Casarini; Ceccarelli (41’ st Micovschi), Trotta (27’ st Murano), R. Russo (41’ st Gambale). A disposizione: Pane, Rizzo, Garetto, Maisto, Illanes, Auriletto. Allenatore: Taurino.

CERIGNOLA (4-3-3): Saracco; Botta (12’ st Gonnelli), Blondett, Ligi, L. Russo; Tascone, Bianco (26’ st Capomaggio), Sainz-Maza (26’ st Ruggiero); Achik (12’ st D’Ausilio), Malcore, Neglia (32’ st D’Andrea). A disposizione: Fares, Trezza, Olivera, Inguscio, Farucci, Basile, Langella, Vitali. Allenatore: La Porta (squalificato Pazienza).

Arbitro: Matteo Centi della sezione di Terni. Assistenti: Lorenzo Giuggioli della sezione di Grosseto e Fabio Dell'Arciprete della sezione di Vasto. Quarto uomo, Giuseppe Rispoli della sezione di Locri.

Ammoniti: 37’ pt Botta, 38’ st Marcone, 49’ st Matera.

Espulso: 16’ st Gonnelli

Recuperi: 0’ pt più 5’ st

Note: angoli, 5-2. Spettatori poco meno di 3000 di cui trecento ospiti.

AVELLINO – Finisce 1-1 tra Avellino e Cerignola al termine di un incontro che ha lasciato molta amarezza nei tifosi biancoverdi del tutto insoddisfatti di come la squadra manchi di carattere e di capacità di reazione quando si viene a trovare nella condizione di dover recuperare o chiudere una gara. Cosa che si è verificata puntualmente anche quest'oggi quando i biancoverdi erano riusciti in qualche modo a trovare il jolly del vantaggio grazie ad un rigore assegnato dall'arbitro per un fallo su Moretti e realizzato da Trotta senza, però, riuscire poi in nessun modo a chiudere la partita. Per parte sua il Cerignola non ha mai mollato, ha fatto la propria gara con convinzione, ci ha creduto ed alla fine è riuscito ad agguantare il pareggio, pur essendo con un uomo in meno in campo, grazie anche ad una colossale distrazione della difesa di casa. Trema, a questo punto, ancora una volta la panchina di Taurino che finora non è stato in grado di dare una linea ed una sicurezza di gioco ai suoi uomini che sono attesi ora da due trasferte di seguito: martedì prossimo, turno infrasettimanle, a Viterbo, e sabato prossimo in terra di Puglia contro il Francavilla.

La cronacaSi parte. Mancano i tifosi della Curva Sud che entreranno con 15 minuti di ritardo in segno di protesta nei confronti della società. Squadre schierate a specchio col 4-3-3. Subito Avellino in avanti con un’incursione sulla sinistra di Russo annullata dall’uscita in anticipo di Saracco. Si fa vedere in zona d’attacco il Cerignola ma, in sostanza, il gioco ristagna prevalentemente nella zona centrale del campo senza nessuna iniziativa offensiva pericolosa sull’uno e sull’altro fronte. Al 23’ pt di poco alta sulla traversa la punizione calciata da Achik all’altezza dell’area grande. Al 26’ pt para a terra Saracco una conclusione dalla distanza di Casarini. Alla mezz’ora fanno la loro comparsa sugli spalti gli ultras che hanno manifestato il loro dissenso anche con due striscioni recanti le scritte “Rispetto” e “Incompetenti”. Para Saracco, al 37’ pt, un tiro di sinistro di Ceccarelli. Ammonito Botta. Finale di tempo con l’Avellino un po’ più insistente in avanti ma mancano le conclusioni. Finisce 0-0 il primo tempo.

Ripresa – Non si ci sono cambi. È il Cerignola a portarsi in avanti in questo avvio di ripresa con l’Avellino costretto sulla difensiva. Fa fatica la squadra di casa ad impostare la manovra e a darle continuità e consistenza. Il Cerignola, per parte sua, fa il proprio gioco di attesa per poi ripartire prontamente. Al 12’ st doppio cambio tra le file degli ospiti: fuori Botta e Achik. dentro Gonnelli e D’Ausilio. Al 16’ st la svolta: rigore per l’Avellino per un fallo su Moretti colpito al volto da Gonnelli, appena entrato, che si becca il rosso diretto. Protestano i pugliesi. Sul dischetto ci va Trotta che, al 19’ st, segna il gol dell’1-0. espulso, al 21' st, dalla panchina dell'Avellino il massaggiatore Picariello. Al 24’ st Dall’Oglio in campo al posto di Franco. Al 26’ st ancora due sostituzioni nel Cerignola: fuori Bianco e Sainz Maza, dentro Capomaggio e Ruggiero. Al 27’ st nell’Avellino fuori Trotta, dentro Murano. Al 32’ st D’Andrea al posto di Neglia. Il Cerignola, comunque, non ci sta a perdere e le prova tutte per cercare di rientrare in partita. Al 37’ st pericolo portato da Malcore grazie anche ad una distrazione difensiva di Aya, Al 38’ st cartellino giallo per Marcone. Al 41’ st doppio cambio nell’Avellino: Gambale per Russo e Micovschi per Ceccarelli. Al 43’ st pareggio del Cerignola con Malcore che approfitta di uno svarione della difesa irpina per far fuori Marcone. Saranno cinque i minuti di recupero. Al 49’ st ammonito Matera. Finisce 1-1. Fischi dagli spalti per il risultato e la prestazione dell’Avellino.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com