www.giornalelirpinia.it

    29/05/2024

Doppio Balde, il Messina abbatte l’Avellino

E-mail Stampa PDF

Foto di Arturo GrecoMarcatori: 26’ pt e 13’ st Balde

MESSINA-AVELLINO 2-0

MESSINA (4-4-1-1):

Fumagalli; Trasciani, Ferrara, Ferrini, Berto; Kragl (34’ st Iannone), Fofana, (21’ st Marino), Mallamo, Catania (34’ st Fiorani); Balde (40’ st Zuppel); Perez (21’ st Konate). A disposizione: Daga, Lewandowski, Grillo, Curiale, Fazzi, Versienti, D’Amore. Allenatore: Raciti.

AVELLINO (4-3-3): Marcone; Rizzo (28’ st Ricciardi), Moretti, Auriletto, Zanandrea (24’ st Di Gaudio); Maisto (15’ st Mazzocco), Casarini, D'Angelo (15’ st Tounkara); Russo, Gambale (24’ st Trotta), Kanoute. A disposizione: Pizzella, Antignani, Garetto, Benedetti, Di Martino, Musto. Allenatore: Rastelli.

Arbitro: Claudio Panettella della sezione di Bari. Assistenti: Luca Landoni della sezione di Milano e Andrea Pasqualetto della sezione di Aprilia. Quarto uomo: Eugenio Scarpa della sezione di Collegno.

Ammoniti: 43’ pt Fumagalli, 32’ st Zanandrea, 40’ st Ferrara, 44’ st Casarini, 45’ st Zuppel

45’ st Zuppel

Recuperi: 1’pt più 4’ st

Note: angoli, 2-8.

MESSINA – L'Avellino non concretizza, il Messina attende, colpisce e conquista la vittoria grazie ad una doppietta di Balde. Niente da fare per la squadra di Rastelli che nel primo tempo non riesce a capitalizzare in alcun modo la propria superiorità territoriale consentendo ai padroni di casa di acquisire maggiore consapevolezza, di venir fuori ed imporre il proprio gioco. Una sconfitta che deve far riflettere soprattutto per come è maturata e che mette in discussione la tenuta in campo dei giocatori biancoverdi ancora una volta incappati in una giornata deludente. Urge un immediato riscatto per riportare fiducia non solo all'interno del gruppo ma in tutto l'ambiente della tifoseria. Domenica prossima turno casalingo contro il Latina.

La cronaca – Messina e Avellino si affrontano al Franco Scoglio, dove imperversa una pioggia insistente, su di terreno di gioco in cattive condizioni. Al 4’ pt salva la propria porta Fumagalli opponendosi alla grande ad una conclusione a volo di destro di D’Angelo. Insistono in avanti, in questa fase iniziale, i lupi d’Irpinia. Messina per ora sulla difensiva. Al 10’ pt nuovo pericolo per la porta dei padroni di casa portato da Kanoute con una palla messa dentro l’area dalla destra. Al 14’ pt colpo di testa di Gambale in area piccola, sbriglia la situazione ancora una volta Fumagalli finora protagonista del match con le sue decisive parate. Arriva al 15’ pt il primo tentativo di incursione in avanti dei siculi prontamente annullato dalla difesa irpina. Avellino, comunque, che non desiste dai suoi propositi offensivi in ossequio al buon approccio alla gara messo in mostra fin dall’inizio. Al 23’ pt contropiede del Messina che crea qualche scompenso nell’apparato difensivo biancoverde. Al 26’ pt Messina in vantaggio grazie ad una prodezza sulla fascia destra di Balde il cui tiro all’incrocio dei pali fa fuori Marcone. Pronta replica dell’Avellino al 28’ pt con Russo, salva ancora una volta la propria porta Fumagalli. Avellino che non ci sta a perdere e che prova a conquistare il pareggio esponendosi però alle ripartenze dei padroni di casa. Ci si avvia verso la conclusione di questo primo tempo. Al 43’ pt ammonito Fumagalli. Un minuto di recupero. Al 46’ pt Avellino vicino al pareggio con Maisto il cui colpo di testa finisce sulla traversa dopo una deviazione di Ferrini.

Ripresa – Non ci sono cambi. Avellino in avanti in cerca del gol dell’1-1. Al 7’ st anticipa in uscita Marcone un’incursione di Perez. All’8’ st possibilità di raddoppiare per il Messina con l’ex Kragl il cui tiro di destro viene respinto in angolo da Marcone. Match, ora, piuttosto equilibrato con continui capovolgimenti di fronte. Al 13’ st, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Balde, lasciato tutto solo, mette a segno il gol del raddoppio con una fucilata di destro. Corre subito ai ripari Rastelli che manda in campo gli ultimi arrivati: al 15’ st fuori Maisto e D’Angelo, dentro Mazzocco e Tounkara.  Al 20’ st doppio cambio anche nelle file dei peloritani: fuori Fofana e Perez, dentro Marino e Konate. Al 24’ st ancora cambi: fuori Zanandrea e Gambale, dentro Di Gaudio e Trotta. Al 27’ st bordata da fuori area di Konate, palla fuori. Al 28’ st Ricciardi in campo al posto di Rizzo. Al 32’ st ammonito Zanandrea.  Al 33’ st Fiorani e Iannoni in campo al posto di Catania e Kragl. Al 37’ st gran tiro di Di Gaudio, risponde con un grande intervento Fumagalli che emette in angolo. Al 40’ st ammonito Ferrara. Zuppel sostituisce Balde, l’autore della doppietta che sta dando la vittoria al Messina. Al 44’ st cartellino giallo per Casarini. Al 45’ st stessa sorte per Zuppel. Ci saranno quattro minuti di recupero. Finisce 2-0 per il Messina.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com