www.giornalelirpinia.it

    26/03/2023

L’Avellino va in vantaggio e s’illude, il Cerignola ci crede e vince

E-mail Stampa PDF

Foto di Arturo GrecoMarcatori: 10’ st Russo, 16’ st e 25’ st Achik, 39’ st Marcore

AUDACE CERIGNOLA-AVELLINO 3-1

AUDACE CERIGNOLA (3-5-2): Saracco; Blondett, Capomaggio, Ligi, D'Ausilio (17’ st Righetti), Tascone, Langella, Ruggiero (32’ st Bianco), L. Russo, D'Andrea (36’ st Malcore), Achik (36’ st Montini). A disposizione: Fares, Trezza, Olivera, Allegrini, Coccia, Inguscio, Mengani, Botta, Samele, Gioffrè. Allenatore: Pazienza.

AVELLINO (4-3-3): Pane; Ricciardi, Moretti, Benedetti (24’ st Auriletto), Rizzo; Mazzocco (24’ st Maisto), Casarini, D'Angelo (32’ st Gambale); R. Russo, Trotta (24’ st Kanoute), Marconi. A disposizione: Marcone, Mele, Pedro Nkosi, Garetto, Tounkara, Solaro, Perrone. Allenatore: Rastelli.

Arbitro: Alessandro Di Graci della sezione di Como. Assistenti: Nicolò Moroni della sezione di Treviglio e Markiyan Voytyuk della sezione di Ancona. Quarto uomo: Matteo Giudice della sezione di Frosinone.

Ammoniti: 18’ pt Moretti, 29’ pt Benedetti, 43’ pt Mazzocco, 26’ st Achik, 35’ st Ligi

Recuperi: 0’ pt più 4’ st

Note: angoli, 1-1. Spettatori tremila.

CERIGNOLA (Foggia) – L'Avellino esce nettamente sconfitto dallo scontro con l'Audacia Cerignola che continua la sua marcia in piena zona play off a conferma di una stagione portata avanti su buoni livelli. La squadra di Rastelli, invece, non è andata al di là di un'ordinaria prestazione fallendo in pieno sia l'occasione per superare in classifica gli avversari pugliesi, sia soprattutto di superare quell'esame di maturità auspicato dal tecnico alla vigilia del match. Gravi gli errori commessi in fase difensiva, errori che, insieme alle non poche difficoltà incontrate nell'impostare una reazione appena accettabile, hanno determinato una débacle che ha alquanto deluso la tifoseria di fede biancoverde.

La cronaca – Prima del fischio di inizio un minuto di raccoglimento per le vittime del terremoto che ha colpito Turchia e Siria. Sfida in chiave playoff quella al via al Monterisi tra Cerignola e Avellino. Si fa sentire il sostegno delle due tifoserie sugli spalti. Irpini in avanti in questi minuti iniziali. Per ora, comunque, solo schermaglie di assaggio su entrambi i fronti. Non ci sono tiri in porta e, quindi, occasioni da gol. Al 14’ pt colpo di testa di Trotta su punizione di Casarini: nulla di fatto. Partita assolutamente senza emozioni e pericoli per le due porte. Ammonito al 18’ pt Moretti in ritardo su D’Andrea. Al 19’ pt rigore per l’Audace Cerignola per un fallo in area di Trotta su Achik, sul dischetto ci va lo stesso Achik la cui botta di destro viene respinta prodigiosamente da Pane con l’ausilio del palo. Pericolo scampato dall’Avellino grazie alla prodezza del suo portiere che si ripete al 28’ pt parando a terra un tiro di Ruggiero. Al 29’ pt cartellino giallo per Benedetti. È il Cerignola in questa fase ad esercitare un maggiore pressione con l’Avellino che si limita a controllare e ad affidarsi alle ripartenze. Al 34’ pt arriva il tiro di Moretti dalla distanza, mette in angolo Saracco. Ci si avvia verso la fine di questa prima frazione col risultato bloccato sullo 0-0. Al 43’ pt ammonito Mazzocco. Non trova Ruggiero, al 44’ pt, lo specchio della porta col suo colpo di testa su cross dalla fascia destra.

Ripresa – Nessun cambio. Avellino che prova a proporsi subito in avanti. Al 7’ st occasione per il Cerignola, non trova però nessuno pronto a raccogliere il cross di D’Ausilio.  Sblocca, invece, al 10’ st il risultato Russo con un destro preciso che fa secco Saracco. Salva, al 12’ st, Pane la propria porta su conclusione di Tascone. Continuano ad attaccare i gialloblù pugliesi in cerca del gol del pareggio e ci riescono, al 16’ st, grazie ad un destro angolato di Achik che capitalizza al meglio un errore difensivo di Benedetti. Al 17’ st fuori D’Ausilio, dentro Righetti. Proprio su tiro del nuovo entrato, al 21’ st, Pane salva di nuovo la porta con una decisiva parata. Al 24’ st triplo cambio nell’Avellino: fuori Mazzocco, Benedetti e Trotta, dentro Maisto, Auriletto e Kanoute. Clamoroso errore, al 25’ st, del neo entrato Auriletto, ne approfitta Achik che, a porta vuota, mette a segno il gol del 2-1. Alla mezz’ora para Saracco prima una punizione di Russo, poi un tiro di Maisto. Al 32’ st nel Cerignola fuori Ruggiero, dentro Bianco; nell’Avellino fuori D’Angelo, dentro Gambale. Al 35’ st ammonito Ligi. Al 36’ st doppio cambio nel Cerignola: fuori D’Andrea e Achik, dentro Malcore e Montini. Al 38’ st lambisce il palo un tiro di Tascone. Al 39’ st terzo gol per i pugliesi messo a segno da Malcore su cross dalla fascia destra. Avellino in bambola e non in grado di impostare un minimo di reazione. Ci saranno quattro minuti di recupero. Al 49’ st ancora una parata di Pane su tiro di Ligi.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com