www.giornalelirpinia.it

    20/06/2024

L’Avellino va in tilt e cede al Messina

E-mail Stampa PDF

Foto di Arturo GrecoMarcatori: 29’ pt Plescia

Messina-Avellino 1-0

MESSINA (4-3-3): Fumagalli; Lia, Ferrara, Manetta, Ortisi; Firenze (23’ st Zunno), Frisenna, Scafetta (37 st Polito); Emmausso (23’ st Cavallo), Plescia, Ragusa (7’ st Buffa). A disposizione: De Matteis, Pacciardi, Darini, Tropea, Luciani, Zammit, Di Bella. Allenatore: Modica.

AVELLINO (3-5-2): Ghidotti; Cionek, Rigione (26’ pt Mulè), Benedetti; Cancellotti (39’ st Ricciardi), Lores Varela (39’ st Mraconi), Palmiero, Armellino, Tito (15’ st Sannipoli); Patierno (15’ st Gori), Sgarbi. A disposizione: Pane, Pizzella, Maisto, Pezzella, Tozaj. Allenatore: Pazienza.

Arbitro: Andrea Ancora della sezione di Roma 1. Assistenti: Roberto D'Ascanio della sezione di Roma 2 e Massimiliano Starnini della sezione di Viterbo. Quarto uomo: Alessandro Gervasi della sezione di Cosenza.

Ammoniti: 17’ pt Manetta, 10’ st Fumagalli, 14’ st Mulè, 27’ st Cavallo, 28’ st Zunno, 43’ st Benedetti, 43’ st Polito

Recuperi: 2’ pt più 8’ st

Espulsi: 44’ Benedetti, 44’ st Polito

Note: angoli, 7-12. Spettatori 3000 circa.

MESSINA – Un Avellino sotto tono, indistinto, in preda alla confusione, indeciso e senza convinzione quello che esce sconfitto dallo stadio “Franco Scoglio” dal match contro il Messina apparso, invece, molto più determinato e, senza strafare, in grado di controllare la partita e, soprattutto, una volta andato in vantaggio, di portare a casa tre punti preziosi.

La squadra di Pazienza, che pure ha avuto le sue occasioni per segnare, è apparsa in difficoltà in più d’una occasione e poco reattiva contro un avversario per nulla irresistibile ma capace di capitalizzare al meglio la supremazia che è riuscita ad imporre nell’arco della partita. Una sconfitta, quella rimediata sullo Stretto grazie al gol messo a segno dall'ex Plescia, la terza finora collazionata dai biancoverdi in questo avvio di campionato, su cui si dovrà subito riflettere e lavorare molto sul piano del gruppo, che rischia di pregiudicare il lavoro di ricostruzione che il neo tecnico Pazienza pure in qualche modo stava portando avanti dopo l’inizio a dir poco incerto dell’era Rastelli.

Due i prossimi impegni per l'Avellino allo stadio Partenio-Lombardi: mercoledì, alle 18.30, in Coppa contro il Monopoli e lunedì 9 ottobre, ore 20.45, contro il Potenza per la settima di campionato.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com