www.giornalelirpinia.it

    30/05/2024

Punta ai play off l'Avellino di Taccone e Iacovacci

E-mail Stampa PDF

Da sinistra, in piedi: Walter Taccone e Alberto Iacovacci. Seduti, da sinistra: Massimiliano Taccone, Enzo De Vito e l'allenatore RastelliAVELLINO – Obiettivo play off. Definito l’assetto societario, ora composto dal duo Taccone- Iacovacci con partecipazioni secondarie di altri imprenditori, la dirigenza dell’Avellino ha indicato, senza mezzi termini, di voler raggiungere, nella prossima stagione, almeno gli spareggi promozione per la serie B. Dunque, il confermato direttore tecnico Enzo De Vito avrà a disposizione un budget maggiorato rispetto allo scorso anno e molte meno possibilità di sbagliare.

Il modello delineato dal sodalizio biancoverde è quello della Pro Vercelli. La pluriscudettata società piemontese ha, quest’anno, conquistato la cadetteria prelevando i migliori giovani in circolazione e qualche giocatore dalla sicura esperienza. Conferme sono arrivate anche dal main sponsor e dallo sponsor tecnico. Le maglie dell’Avellino, infatti, saranno ancora confezionate dalla Givova e su di esse comparirà la scritta Metaedilcom, già presente lo scorso anno. Per guidare i “lupi” verso la vittoria è stato scelto una vecchia ed apprezzata conoscenza della piazza, l’ex attaccante Massimo Rastelli. Visibilmente emozionato, il tecnico di Torre del Greco è stato presentato a stampa e tifosi lo scorso 28 maggio. Rastelli, reduce da una buona stagione col Portogruaro, ha dichiarato di sposare a pieno il progetto della dirigenza. Per quanto riguarda il modulo, il nuovo allenatore non si è sbilanciato affermando di voler valutare il materiale umano a disposizione prima di prendere una decisione. Ha detto, inoltre, che la sua squadra assomiglierà molto al Rastelli giocatore per quanto concerne grinta ed attaccamento ai colori sociali. L’ex calciatore anche della Lucchese ha portato con sé pure il suo staff. Il vice allenatore sarà Dario Rossi; il preparatore dei portieri, Davide Dei ed il preparatore atletico, Fabio Esposito.

Per quanto riguarda la nuova squadra, per ora nulla di concreto, ma tantissime trattative. Pochi, tra i componenti del vecchio team, rimarranno agli ordine del nuovo mister. Ci sarà sicuramente, anche per la stagione 2012/13, Ermanno Fumagalli. Il portiere, nella scorsa stagione, è stato, per rendimento, il miglior calciatore dell’Avellino e, con reciproca soddisfazione, il matrimonio tra l’estremo difensore ed i colori biancoverdi continuerà. Il suo vice sarà Simone Pettinari, rientrato dal prestito al Neapolis. Davanti a Fumagalli dovrebbero rimanere i due terzini: Davide Zappacosta e Luigi Pezzella. Per il primo De Vito ha già strappato il sì dell’Atalanta che, però, deve risolvere la questione della comproprietà con l’Isola Liri. Pezzella, libero, dovrebbe accordarsi con il sodalizio irpino. Potrebbe rimanere anche il difensore centrale Armando Izzo, lo scorso anno protagonista di prove alterne. A centrocampo appare scontata la permanenza di Francesco Millesi. Buone possibilità di rimanere hanno Massimo, D’Angelo ed il panamense Herrera. Dubbia, ma non impossibile la conferma del rientrante Correa. L’attacco, invece, potrebbe essere rivoluzionato. Pochissime le speranze di rimanere solo per Gianluca De Angelis.

E i nuovi arrivi? Per la difesa si fanno i nomi del trentenne Alessandro Radi, lo scorso anno al Portogruaro con Rastelli, e di Alessandro Fabbro, già in forza al Pergocrema. Seguito è anche il giovane del Genoa, Simone Guarco. Sulla mediana interessano i nomi di Emanuele Suagher, reduce da una buona stagione alla Trititum e Nadir Minotti, entrambi di proprietà dell’Atalanta. Interessano anche due calciatori del Benevento: l’esterno Mirko Carretta ed il trequartista Antonio Vacca. Contatti presunti anche con la Lazio per il capitano della primavera, Zampa, Crescenzi e Ceccarelli.

Tantissime, poi, le voci circolanti sul reparto da sempre più osservato dai tifosi: l’attacco. Per la verità, sull’argomento si era sbilanciata la dirigenza parlando di un attaccante che aveva già militato in serie A, scatenando il totobomber. Alle stato la trattativa più avviata sembra essere quella con un giovane di belle speranze del Bari, Alessandro Marotta. L’Avellino non molla nemmeno la pista che porta a Ciro Ginestra del Sorrento e a Rachid Arma, lo scorso anno in forza alla Spal. Interessamento anche per il centravanti della Roma primavera, Comi.

Ancora non diramata la composizione dei due gironi di Prima Divisione. Evidentemente la Lega Pro attende di conoscere con certezza i nomi delle squadre che riusciranno ad iscriversi al torneo ed attende anche le risultanze del ciclone calcio scommesse che, ancora una volta, sta passando sul calcio italiano.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com