www.giornalelirpinia.it

    21/07/2024

La Sidigas cerca il riscatto contro la Siae3 Bologna. Per il play si riparla di Green

E-mail Stampa PDF

Giorgio ValliAVELLINO – Dimenticare la brutta prestazione di Cremona. È questa la “missione speciale” di Spinelli e soci, che domani pomeriggio (Paladelmauro ore 18 e 15, arbitri Chiari, Weidmann e Terreni) affronteranno la Saie3 Bologna. La Sidigas è chiamata a voltare pagina ed a mettere in campo grinta e cuore, quelle qualità che hanno sempre contraddistinto i giocatori che in dodici anni di serie A hanno difeso i colori biancoverdi. Quasi certamente non ci sarà Warren, alle prese con un problema al ginocchio destro, mentre dovrebbero essere regolarmente in campo sia Johnson che Ebi. È quello che spera coach Valli: “È stata una settimana travagliata, ma è anche vero che dobbiamo guadare avanti e fare bene con chi c’è. Ebi potrebbe farcela e conto di averlo, mentre stiamo recuperando Linton Johnson che sta migliorando e, anche se non sarà al top, darà un grosso contributo alla squadra. Le difficoltà possono uccidere o far diventare più forti. Penso che per noi valga la seconda ipotesi. Abbiamo voglia di vincere, a cominciare dalla prossima partita e poi di continuare a migliorare”.

Una voglia di vincere che dovrà trovare conferma nei fatti nel match contro Bologna, come auspica. “La Virtus è una squadra in forma. Hanno perso in casa l’ultima partita più per merito di Varese che per demerito loro, senza poter contare peraltro su Steven Smith, giocatore molto importante che gioca due dimensioni. La temo perché è stata costruita con giocatori di grande esperienza, come Rocca e Gigli, Hasbrouck sta giocando bene e tutta la squadra è in forma. Possono essere atipici e hanno tante armi a disposizione oltre ad Imbrò, che dimostra una presenza maggiore rispetto ai suoi 18 anni. Sono una squadra temibile, ma noi dobbiamo imporre la nostra voglia di difendere come fatto con Milano”. Per fare questo la Sidigas deve ricominciare ad avere il controllo delle aree colorate, sfruttando le capacità di Johnson ed Ebi. “A Cremona i nostri lunghi hanno prodotto comunque punti – ha affermato Valli in conferenza stampa – mentre il problema dei rimbalzi dipende molto anche dalla difesa sugli esterni, perché se questi si fanno battere facilmente, i lunghi devono aiutare facendo scattare rotazioni e aiuti. Per evitare questo, dovremo difendere duro l’uno contro uno ed essere aggressivi anche lontano da canestro. Bologna gioca tanti pick and roll e, quindi, dovremo essere bravi ad aiutare e recuperare. Dopo Cremona ho detto alla squadra che non possiamo mai calare l’intensità mentale e fisica durante la partita, semplicemente perché non ce lo possiamo permettere. Dobbiamo tenere in difesa, perché è da lì che parte tutto: se sei aggressivo difensivamente giochi meglio anche dall’altra parte del campo”.

In casa virtussina destano preoccupazione le condizioni fisiche di Poeta, che però dovrebbe stringere i denti ed essere regolarmente in campo. Saranno sicuramente della partita anche Smith, che era volato negli States per assistere alla nascita dei suoi due gemellini, ed Hasbrouck, che invece era tornato a casa per il funerale della nonna. Fra i bolognesi ci sarà anche Viktor Gaddefors, fra i protagonisti della passata stagione, che forma un trio di belle speranze insieme a Moraschini ed Imbrò, giovani sui quali ha puntato il patron Sabatini. Coach Finelli può contare poi sulle capacità tecniche ed atletiche di Gigli e Rocca sotto canestro, mentre Ricky Minard porta in dote l’esperienza per le tante stagioni giocate nel nostro campionato. Per la Sidigas si prospetta dunque un impegno difficile, ma la vittoria non appare come una missione impossibile da affrontare.

Più difficile sembra invece la missione che attende la dirigenza, alla ricerca di un play che faccia girare la squadra. Da più parti si dà per già conclusa la trattativa per assicurare il regista a coach Valli, anche se il nome del giocatore è top secret. Segretezza che ieri ha fatto ipotizzare il ritorno in biancoverde di Marquees Green che, nonostante la buona prova offerta contro l’Efes Pilsen nella sconfitta del Cedevita Zagabria in Eurolega, potrebbe lasciare la squadra croata nella quale non si troverebbe a suo agio. La notizia ha rapidamente fatto il giro di tutti i siti web specializzati, suscitando l’entusiasmo dei tifosi. Nelle prossime ore ci dovrebbe essere chiarezza sulla notizia che, se confermata, sarebbe davvero clamorosa.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com