www.giornalelirpinia.it

    21/07/2024

La Sidigas contro il tabù Cantù

E-mail Stampa PDF

JohnsonAVELLINO – La Sidigas proverà a sfatare il “tabù” Cantù nel match valido per la sesta giornata del massimo campionato. La gara è in programma alle 18 e 15 alla Ngc Arena di Cucciago, come si chiama oggi il mitico Pianella, e sarà diretta da Taurino, Quacci e Duranti. La Sidigas avrà al seguito un nutrito gruppo di tifosi partiti da Avellino ai quali si aggiungeranno anche gli irpini del Nord, quelli che hanno formato il gruppo “Il Branco”, mentre chi resterà in città potrà comunque seguire il match in diretta sulle frequenze di Telenostra e Lunasport.

Gli irpini saranno privi di Warren, che potrebbe essere in panchina, ma solo per incitare i compagni, e mancherà ancora Hardy, il cui tesseramento potrà avvenire solo al termine dell’inchiesta federale aperta sulla validità del suo passaporto congolese. Valli avrà a disposizione Linton Johnson, che in settimana ha accusato qualche malanno fisico, e ci sarà ancora Dan Mavraides, al quale è stato rinnovato il contratto temporaneo, nelle more dell’arrivo del nuovo play, atteso per la prossima settimana. In città si spera ancora in Marquees Green, che potrebbe lasciare il Cedevita, ormai virtualmente fuori dall’Eurolega, ma non si esclude che la dirigenza stia sondando altre piste per dotare la squadra del playmaker che servirebbe per dare una maggiore pericolosità ad un roster già dotato di buone qualità.

La Sidigas dovrà cercare di sfruttare le sue qualità migliori, la corsa e la difesa, se vorrà tentare di sovvertire il pronostico contro quella che risulta essere l’autentica “bestia nera”. Cantù, infatti, ha vinto le ultime nove gare giocate contro Avellino, di cui due in coppa Italia, con l’ultimo successo irpino che risale al 27 ottobre del 2008, quando l’Air di Markovski si impose per 61 a 65. Da allora solo sconfitte per la Scandone, con Mazzarino sempre pronto ad esaltarsi quando vede la maglia biancoverde. Coach Trinchieri, che spesso si è lamentato prima dei match contro Avellino, fotografa così la partita del Pianella: “La Sidigas è una squadra temibile perché i suoi momenti alti sono davvero molto alti come dimostrato nelle vittorie contro l’Ea7 Emporio Armani Milano e la Saie3 Bologna. Il nostro compito è riprendere il giusto cammino dopo una settimana lunga e difficile. Sapevamo che il ritmo degli impegni sarebbe stato questo, e quindi dobbiamo guardare avanti ed affrontare la partita di domani con la massima concentrazione sfruttando il vantaggio di tornare a giocare in casa”.

Valli, dal canto suo, tenterà di mettere il bastone fra le ruote ad una formazione che quest’anno ha già vinto la sua prima competizione, la Supercoppa italiana. Il coach modenese pone l’accento sulle assenze: “Anche in questa settimana abbiamo dovuto far a meno di Chris Warren, che ha un problema più importante del previsto. Resterà fuori per almeno altre due settimane, e quindi saremmo gli stessi di domenica scorsa. Cercheremo di fare di necessità virtù, come si usa dire in questi casi. Abbiamo trovato un certo equilibrio, soprattutto mentale, e siamo consapevoli che dobbiamo lavorare con quello che abbiamo. La squadra ha raggiunto una buona intensità in questa settimana di allenamenti, e anche Johnson, alle prese con piccoli problemi fisici, si è allenato ad ottimi livelli. I miei ragazzi sono consci che devono sempre difendere con energia. Ma, contro una squadra come Cantù, che reputo la migliore in Italia nel riuscire a mantenere l’intensità per tutti i 24 secondi dell’azione, sia in attacco che in difesa, per merito del lavoro che ha fatto il suo allenatore, difendere con energia diventa necessario. In attacco, poi, dovremmo cercare di non prendere tiri avventati per evitare di farli correre. La mia squadra a volte deve anche giocare a briglie sciolte perché abbiamo le capacità per farlo. Con il passare del tempo stiamo diventando più precisi ed accorti, e questo è un bene. Domenica, dovremmo essere bravi a capire quando poterlo fare, ma sarà importante farlo per 40 minuti. Siamo un po’ corti sugli esterni, ma ci arrangeremo come abbiamo già fatto soprattutto in trasferta”.

La Sidigas è dunque chiamata ad un impegno non certamente agevole, e per  cercare di portare a casa il risultato sarà necessario giocare con intensità in difesa e con precisione in attacco, dove i tiri dovranno essere selezionati con intelligenza. Ma la chiave del match dovrà essere l’attenzione e la concentrazione per l’intero arco del match. “Dobbiamo tenerla alta perché dipendiamo da quella, conferma Valli. Sarà una partita impegnativa dal punto di vista fisico e dovremo aumentare le rotazioni, tenendo contro di eventuali fasi calanti, per avere tutti quanto più freschi e pronti”.  Impiego in vista, dunque, anche per Crow e Biligha, che dovranno assicurare ai titolari quei minuti di riposo che serviranno a mantenere la prestazione su buoni livelli per i 40’ della partita. Il pronostico dei vari siti di scommesse premiano Cantù con la vittoria del padroni di casa quotata fra 1,18 e 1,27. Più ampia la forbice e di sicuro interesse le quote in caso di successo della Sidigas, pagato fra 3,40 e 4,50 volte la giocata.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com