www.giornalelirpinia.it

    21/07/2024

Sidigas ancora sconfitta in trasferta, Valli contestato dai tifosi al temine del match di Cantù

E-mail Stampa PDF

Giorgio ValliCANTU’ – La Sidigas “formato trasferta” offre un’altra prestazione da dimenticare e perde anche a Cantù per 79 a 67. Non inganni il distacco finale perché dal terzo periodo in poi in campo ci sono stati solo i padroni di casa che mai come oggi sono comunque apparsi battibili. Se solo ci fosse stata in campo una Sidigas appena sufficiente, e non quella vista oggi pomeriggio, una  squadra molle in difesa, che ha concesso troppi tiri facili agli avversari, e che in attacco non ha mai trovato i tempi giusti per un passaggio o per un tiro da prendere con equilibrio. Le 15 palle perse, i 7 rimbalzi in più concessi ai brianzoli, uniti ad una pessima percentuale al tiro da tre punti (25%), completano il quadro di uan situazione che appare deficitaria ed alla quale bisogna rapidamente porre rimedio.

Non convincono le solite parole di Valli al termine della partita perché fare riferimento sempre alle rotazioni corte appare poco credibile. Anche perché con le stesse rotazioni sono state comunque ottenute le uniche due vittorie della stagione. La squadra è apparsa totalmente scollata, priva di carattere, con le idee confuse, incapace talvolta di fare anche le cose più elementari. E chi deve pensarci ? I tifosi? Diremmo proprio di no! Se dopo 18 gare, fra amichevoli e gare di campionato, il risultato è questo, allora davvero non ci siamo. Ci sono troppe cose che non vanno, perché ci si possa appellare solo ed esclusivamente alle rotazioni corte, anche perché non dimentichiamo cosa ha fatto la Sidigas nella passata stagione, con un roster decisamente meno competitivo di questo, ma certamente con maggiore “cervello”. Ed alla fine della gara è partita anche la sonora contestazione dei tifosi presenti alla Ngc Arena con il coro “Valli noi non lo vogliamo”.

Ma, in attesa di eventuali decisioni da parte della dirigenza, che appaiono improcrastinabili, veniamo alla cronaca del match. La Sidigas parte subito forte con un 4 a 8 dopo 4’, ma poi subito dopo l’attacco avellinese si ferma, mentre quello brianzolo comincia a macinare gioco e punti. Tyus si fa valere sotto canestro, Markoishvili arma la sua mano, ed anche Tabu fa la voce grossa, visto che Mazzarino non sembra essere in serata. Coach Trinchieri, nella sfortuna, è anche fortunato, perché dopo soli 2’ si fa male Jerry Smith, giocatore in odore di taglio, e Tabu, il suo sostituto, fa un partitone facendo giocare bene i suoi, e raccattando anche ben 11 rimbalzi.

Il parziale di 15 a 0 dei padroni di casa viene interrotto solo da due liberi di Johnson, che fissa sul 19 a 10 il punteggio dopo i primi 10’. La chebolletta sale anche al + 11 (25/14 al 13’), prima di subire la reazione dei biancoverdi che riescono momentaneamente ad imbrigliare la manovra d’attacco dei padroni di casa, ottenendo un parziale favorevole che riduce il distacco fino al – 2 (30/28 al 19’), con il solissimo Leunen che però piazza la tripla del 35 a 30 all’intervallo lungo. La Sidigas resiste ancora 4’, perché al 24’ siamo ancora sul 42 a 36, ma poi gli irpini realizzano con il contagocce, mentre la manovra dei brianzoli diventa sempre più concreta, con Mazzarino che riprende la sua personale sfida con Avellino, mettendo dentro la tripla del 61 a 44, punteggio con il quale si chiude il terzo periodo. I falli tecnici assegnati prima ad Ebi, la controfigura del giocatore visto contro Milano, e poi a Dragovic, di fatto mettono il sigillo al match, perché Cantù sale al + 19 (67/48 al 34’), ed amministra con sapienza la palla fino al termine, concedendo agli irpini di aggiustare i tabellini individuali e di ridurre il distacco fino al 79 a 67 finale.

Finito il match, la contestazione iniziata sugli spalti del Pianella da parte dei tifosi presenti si sposta sul web, dove Valli viene considerato il principale colpevole della situazione, mentre alla dirigenza viene chiesto di voltare pagina ed affidarsi ad una nuova guida tecnica.

Questo il tabellino del match:

CHEBOLLETTA CANTU’-SIDIGAS AVELLINO 79 - 67

CHEBOLLETTA: Smith, Markoishvili 8, Leunen 16, Mazzarino 12, Cusin 3, Scekic 2, Brooks 2, Tyus 17, Tabu 9, Aradori 10, Abass, Casella. All. Trinchieri.

SIDIGAS: Richardson 14, Mavraides 13, Dragovic 11, Shakur 9, Johnson 10, Biligha 4, Spinelli, Crow, Ebi 6, Warren n.e. Salafia n.e. Ronconi n.e. All. Valli.

ARBITRI: Taurino, Quacci e Duranti.

NOTE: parziali 19/10 – 33/28 – 61/44. Usciti per 5 falli: nessuno. Fallo tecnico a Ebi ed a Dragovic. Tiri liberi: Chebolletta 15/22, Sidigas 13/16. Tiri da due punti: Chebolletta 20/35, Sidigas 21/36. Tiri da tre punti: Chebolletta 8/22, Sidigas 4/16. Rimbalzi: Chebolletta 34 (Tabu 11), Sidigas 27 (Dragovic 10).

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com