www.giornalelirpinia.it

    29/02/2024

Milano nel segno di Hairston, Sidigas ancora ko

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_hairston.jpg AVELLINO - Ancora un successo per l’Armani Milano che mette a segno la quarta vittoria consecutiva e tiene il passo di Cantù, uscita vincitrice dallo scontro con Varese. Per Avellino, invece, arriva il settimo stop nelle ultime otto gare ma ciononostante tiene aperto uno spiraglio di qualificazione play-off proprio in virtù della sconfitta degli uomini di Recalcati nel derby del Pianella. Milano parte forte e, dopo il canestro iniziale di Gaddefors, arriva il primo pesante break. 10-0 di parziale griffato Hairston e ospiti subito avanti di 6 (4-10 al 5’). Avellino ha però un Green in più: assist, triple ed il match torna subito in equilibrio (23-23 al 10’). Scariolo cambia molto, parte con i tre lunghi e prova ad ingabbiare il play di casa lanciando nella mischia anche l’eroe dell’andata ma l’ingresso in campo di Giachetti non cambia volto alla prima parte di gara. Con un Gaddefors al di sopra delle attese, la Sidigas concretizza al meglio un antisportivo fischiato a Filloy e va sul +4 (29-25 al 13’). Da qui in avanti, Avellino non riuscirà più a rientrare in partita, le percentuali dell’Armani salgono vertiginosamente ed un’incredibile sequenza di canestri pesanti firmati da Cook, Hairston e Fotsis, confezionano il +8 dell’intervallo lungo (42-50). I padroni di casa soffrono sotto le plance lo strapotere atletico dello sterminato pacchetto di Scariolo e concedono molto anche sul perimetro. La coperta dei lombardi è lunghissima ed Hairston arriva rapidamente al suo high stagionale (27 punti), approfittando dell’ormai cronico problema degli irpini nella difesa di guardia ed ala piccola. In chiusura di periodo Milano si rilassa, Golemac si desta dal torpore e consente ai suoi di tenere il gap sotto la doppia cifra (59-66 al 30’). Gaddefors si conferma elemento di rottura in fase offensiva tanto da mettere su la sua miglior prestazione stagionale (19), ma l’Armani, seppur viaggi ad un ritmo nettamente inferiore rispetto ai primi due quarti, riesce ad amministrare il gap accumulato sino alla fine. La Sidigas torna sino al -5 del 33’ (67-72) ma le manca sempre un soldo per fare una lira: Slay prima e Spinelli poi falliscono le triple del -3 a quattro minuti dalla sirena finale. Rocca entra e firma 6 punti in 6 minuti, Giachetti è decisivo con un canestro pesante (67-75 al 34’) ed al 38’ arriva la tripla della staffa di Fotsis. Avellino stoica, ma alla fine le scarpette rosse bissano il successo dell’andata.

SIDIGAS AVELLINO 77
ARMANI MILANO 90
Parziali (23-23; 42-50; 59-66)

Avellino: Green 15, Sapienza n.e., Gaddefors 19, Ferrara n.e., Spinelli 5, Infanti 2, Golemac 11, Izzo n.e., Soloperto n.e., Slay 9, Johnson 16.
Coach: Vitucci

Milano: Giachetti 7, Mancinelli 3, Hairston 27, Fotsis 17, Cook 8, Rocca 6, Filloy, Bourousis 10, Melli, Gentile 4, Radosevic 8
Coach: Scariolo

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com