www.giornalelirpinia.it

    14/06/2024

La Scandone prova a resistere, alla fine deve arrendersi alla capolista Molfetta

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Basket7_molfetta_delf.jpgMOLFETTA (Bari) - La Scandone esce sconfitta dal big match del Pala Poli di Molfetta contro la capolista Virtus che s’impone con il punteggio di 78-73. Avellino paga certamente un primo quarto giocato non all’altezza e la prestazione un po' sottotono dei suoi uomini migliori.

Avvio da incubo per la squadra avellinese che subisce la partenza sprint dei padroni di casa; l’asse Aramburu-Sirakov crea grosse difficoltà alla Scandone. Gli uomini di coach Sanfilippo lasciano troppo campo agli avversari e appaiono poco attenti in difesa con percentuali disastrose in attacco. Il primo periodo si chiude con i padroni di casa avanti 20-6.

L’ingresso di D’Offizi sembra riaccendere i biancoverdi che riprovano a mettere in piedi la partita ma Molfetta non si lascia scalfire e allunga ancora il suo vantaggio. A metà del secondo periodo i biancoazzurri sono già sul +15 e coach Sanfilippo è costretto ad un obbligato time out.

L’Itecna non molla e con le giocate di Sanchez, decisamente il migliore dei suoi in questa prima parte di gara, e di Soliani riesce a ridurre lo svantaggio riportandolo al di sotto della doppia cifra. Si va all’intervallo lungo con i padron di casa avanti 39-31.

Al ritorno sul parquet Avellino si fa sotto prepotentemente con Soliani e Pichi arrivando anche ad un solo possesso di distacco, ma il solito Aramburu, man of the match, e Stefanini ricacciano subito dietro ogni tentativo di rimonta della squadra del patron Trasente che resta comunque in partita. Al 30’ 58-50 per la Virtus Molfetta.

L’ultimo quarto di gioco vede i lupi cercare disperatamente di impattare il risultato con Sanchez che è l’ultimo a gettare la spugna, ma Molfetta non si scompone e riesce a portare a casa una vittoria importantissima che le consente di rimanere ancora imbattuta in questa prima fase di regular season. I padroni di casa volano in classifica raggiungendo i 16 punti mentre la Scandone resta a quota 10.

Così il coach della Scandone Sanfilippo al termine della gara: “La partita è stata condizionata da un avvio timido dove non eravamo per niente tranquilli. Ci siamo svegliati tardi, abbiamo certamente pagato la scarsa attenzione in alcune situazioni difensive. Serviva una prestazione migliore, ma comunque abbiamo fatto una gara di cuore e non posso recriminare nulla ai miei. Anche le sconfitte aiutano a crescere e a fare esperienza per migliorarci”.

Prossimo impegno della Scandone, sabato 18 novembre tra le mura amiche del “Del Mauro” contro l’Action Now Monopoli.

Parziali: 20-6; 19-25; 19-19; 20-23

Tabellini: D’Offizi 8 , Sanchez 22, Scolpini, Bianco 9, Mazzagatti 2, Soliani 14, Pichi 9, Trapani 9 NE Imbimbo, Bassilekin

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com