www.giornalelirpinia.it

    09/02/2023

Fuori dal sistema, a San Martino la presentazione del libro di de Magistris

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Irpinia12_de_mag.jpgSAN MARTINO VALLE CAUDINA – Nella splendida cornice del palazzo ducale di San Martino Valle Caudina si è tenuta la presentazione del libro Fuori dal sistema di Luigi de Magistris, già eurodeputato e sindaco di Napoli. Un libro con contenuti istruttivi per i più giovani, esplicativi per la panoramica sulle pesanti distorsioni che affliggono il nostro P.aese.

La presentazione dell’evento, curata dal moderatore Tommaso Bello, direttore artistico del “Festival Opulentia”, coadiuvato da Matteo Parrella, responsabile teatrale  de “L’altra faccia”, ha stimolato il numeroso pubblico presente alla attenta partecipazione, molto coinvolto dalla chiarezza espressiva e artistica di entrambi.

La proiezione di video, poi, ha reso giustizia al personaggio de Magistris, ex magistrato e uomo politico, con la pubblicazione di percorsi della sua vita familiare, professionali e politici.

L’etica della responsabilità dell’uomo impegnato nelle istituzioni è stata altissima, come pure è stato educativo riascoltare dalle parole del giornalista Travaglio la “congiura” ordita dal “sistema” contro di lui, pm in quel di Catanzaro, allo scopo di impedirgli, fino a sottrargli, il ruolo di coraggioso inquisitore sul “partito della spesa” e sulle conventicole del malaffare associate. Pari apprezzamento per Giulia Pedoto e Francesco Navarra, organizzatori, sostenitori già candidati in Unione Popolare alle scorse elezioni di settembre.

Dal dibattito venuto fuori nel corso del convegno sono emersi vigorosamente gli obiettivi di Unione Popolare, partito politico in cammino da luglio, che sono quelli di potenziare gli investimenti nella sanità pubblica, ormai obbligati, dell’affidamento della gestione delle acque ad ente pubblico, del non invio di armi all’Ucraina per il perseguimento della pace attraverso una azione diplomatica efficace, della tassazione degli extraprofitti energetici del 90%, del salario minimo a 10 euro l’ora, del mantenimento del reddito di cittadinanza, del ritorno al proporzionale, con l’elezione dei parlamentari attraverso la preferenza, del potenziamento delle fonti energetiche alternative, pulite.

Unione Popolare c’è in Italia e in Irpinia, dedita a lavorare seriamente per una ritrovata etica delle classi dirigenti e in difesa delle fragilità.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com