www.giornalelirpinia.it

    12/07/2024

Il riconoscimento/Biogem, Capasso al vertice della nefrologia europea

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Irpinia12_biogem__ai.jpgARIANO IRPINO – Il direttore scientifico di Biogem è stato nominato presidente del Comitato scientifico dell’Era (Società europea di Nefrologia). Il prestigioso incarico, della durata di tre anni, eventualmente rinnovabili, gli è stato conferito a Milano dove si è svolto, nello scorso fine settimana, il sessantesimo congresso dei nefrologi europei.  Nella lettera di candidatura il nefrologo irpino aveva indicato i suoi punti programmatici, incentrati, in particolare, sulla promozione dell’interazione tra scienziati di base e ricercatori clinici, e sull’apertura, per i nefrologi, di nuove collaborazioni con altre discipline cliniche, al fine di accrescere il loro ruolo nel campo della medicina in generale. Ed ultimo, ma non ultimo, su un investimento costante rivolto alle nuove generazioni di nefrologi.

‘’Il congresso di Milano – sottolinea Giovambattista Capasso – ha registrato, con i suoi oltre 10mila partecipanti, presenze da record, ben oltre la già convincente edizione parigina del 2022’’. ‘’Essere stato nominato al vertice della ricerca scientifica e clinica europea mi permetterà di avere una conoscenza diretta, oltre che un potere decisionale, su tutto quello che concerne, da un punto di vista clinico-scientifico, il paziente nefropatico.  In tale contesto, la mia nomina rappresenta un ulteriore riconoscimento per Biogem, che continuerà ad essere il laboratorio ideale per le nostre attività’’.

‘’Non a caso – continua Capasso – il nostro centro di ricerche è stato protagonista del convegno internazionale, anche grazie all’ottima presentazione del dottore Luciano D’Apolito. Il suo lavoro sull’effetto in vivo di una nuova soluzione per la dialisi peritoneale, studiata mediante l’utilizzo della microscopia intravitale, si è classificato al primo posto nella categoria ricercatori under-40. ‘’Un risultato – sottolinea Capasso – che deve inorgoglire l’intera Irpinia, dal momento che D’Apolito è un brillante ricercatore originario di Rocca San Felice, formatosi interamente a Biogem, sotto la guida del professore Francesco Trepiccione, responsabile del laboratorio di Nefrologia Traslazionale. La sua ricerca si è avvalsa, in particolare, di una tecnologia sviluppata ad Ariano Irpino, in esclusiva italiana, grazie ad un’innovativa attrezzatura donata al centro di ricerca irpino dalla Fondazione Terzo Pilastro-Internazionale, presieduta dal professore Emmanuele Francesco Maria Emanuele’’.

A Milano sono seguite altre quattro presentazioni di altrettante ricerche del laboratorio di Nefrologia traslazionale di Biogem, protagonista anche nell’ambito del simposio dedicato a Connect, il progetto europeo di studi sui rapporti rene-cervello, presieduto proprio dal professore Capasso.



 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com