www.giornalelirpinia.it

    15/06/2024

Dal Laceno al Goleto lungo il cammino di Guglielmo

E-mail Stampa PDF

L'abbazia del GoletoBAGNOLI IRPINO – Domenica 2 giugno  parte dal Comune di Bagnoli Irpino la tappa numero 5, dopo il collaudo dell’intero percorso (322 chilometri) effettuato la scorsa settimana, da sette bikers che in tre giorni da Montevergine, attraversando la Basilicata, hanno raggiunto Barletta in Puglia. Stavolta toccherà a chi vorrà, però a piedi, cimentarsi in uno dei tratti del cammino che intraprese nel Medioevo il giovane pellegrino Guglielmo.

Partenza alle 9 (non c’è bisogno di prenotazione ma di puntualità) dal Lago Laceno, dalla Grotta dell’Apparizione (sul cucuzzolo, dov’era l’albergo sul lago), per indi percorrere sentieri montani che portano alla badia di Fontigliano, in territorio di Nusco. Nell’area attrezzata - arrivo intorno alle 14 circa - sarà possibile riposarsi e consumare la colazione al sacco. Chi lo desiderasse, può eventualmente pranzare nell’attiguo ristorante Fontigliano così come potrà dall’esterno ammirare la deliziosa badia. Successivamente si potrà riprendere il cammino  per raggiungere l’abbazia del Goleto nel territorio di Sant’Angelo dei Lombardi. L’arrivo al Goleto è previsto in pomeriggio inoltrato ma a causa dei lavori in corso l’abbazia sarà visitabile solo dall’esterno; l’abbazia riaprirà alle visite dalla festività di San Guglielmo, il prossimo 25 giugno.

Molto significativo questo tratto “fondativo” che segna il 13° anno consecutivo del cammino. Il percorso, nell’ambito del quale si potrà timbrare la ‘credenziale’ per chi finora ha avuto modo di richiederla, prevede una camminata  “al passo”,  lenta ed accessibile a tutti attraverso un 70%  di sentieri sterrati e un  30% di stradine interpoderali semi-asfaltate; il tutto, prevalentemente, in discesa: si parte dalla montagna si scende verso le sorgenti del fiume Ofanto.

Si consigliano: borraccia d’acqua, scarpe antiscivolo, berretto, giubbetto impermeabile in caso di pioggia e colazione. Le auto si possono lasciare a Fontigliano per ritrovarle poi all’arrivo a piedi; il recupero delle medesime è da effettuarsi in gruppi auto-organizzati. L’itinerario potrebbe essere variato in base alle condizioni meteorologiche della giornata. La partecipazione è libera ed autonoma ed avviene sotto la propria personale responsabilità. Si invita a seguire l’itinerario ‘facile’ come da traccia allegata scaricabile su ‘Piccoli Paesi worpress’.

La giornata è organizzata dalle tante associazioni che in tutti questi anni hanno portato avanti l’idea di un cammino storico, religioso e paesaggistico dedicato al santo patrono dell’Irpinia; partecipano: Irpinia 7x, Info-Irpinia, Touring Club Italiano, Club Alpino Italiano.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com