www.giornalelirpinia.it

    20/07/2024

A Castelfranci il festival delle radici

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Irpinia13_festiv_castelf.jpgCASTELFRANCI – Il festival delle Radici è un progetto itinerante, innovativo e sostenibile, ideato per celebrare le tradizioni culturali locali, promuovere l'inclusione delle comunità residenti, progettare soluzioni per lo sviluppo economico dei piccoli Comuni. Quest'iniziativa, nel 2024, mira a creare un legame concreto e duraturo con le comunità italiane all'estero, trasformando l'anno delle radici italiane nel mondo in un abbraccio globale.

Ogni tappa del Festival è un'occasione per ascoltare la Comunità, per confrontarsi con le buone pratiche e offrire soluzioni per uno sviluppo locale sostenibile, anche attraverso il turismo ed il turismo delle radici.

Il “Viaggiatore delle Radici”, dove la Comunità è preparata ad un’accoglienza diffusa, diventa cittadino dei luoghi che visita, integrandosi e vivendo autenticamente le tradizioni e i costumi locali, evitando le pratiche standardizzate.

Il turismo promosso dal festival è sostenibile e responsabile, capace di creare valore e opportunità nel rispetto dei luoghi e delle persone. Viene incentivato uno stile di turismo lento, attento alla sostenibilità ambientale, economica e sociale, rispettoso delle culture, delle tradizioni, degli stili di vita e delle credenze popolari. Il turismo ha necessità di pianificazione e strategia, competenze e professionalità, servizi e strutture.

Claim di quest’anno: "Se non sei a casa, sentiti a casa".
Sito del Festival: www.festivaldelleradici.com

Spartenze - Un evento, Tante connessioni

La Tappa del festival delle Radici ospita il “Il piccolo festival delle Spartenze”, nato nel 2016 come iniziativa culturale dell’Associazione AsSud di Paludi (CS). L'obiettivo è promuovere e sviluppare le comunità utilizzando la migrazione come elemento positivo di interpretazione e conoscenza. Le “Spartenze” porteranno nel festival delle Radici la condivisione di esperienze, connessioni e la ricerca Universitaria.

Programma della giornata – Piazza Municipio, 83040 Castelfranci

Ore 10.30: Apertura dei laboratori delle Radici partecipati su canto e teatro di comunità
Ore 13.00: Chiusura dei laboratori

Ore 17.00: Accoglienza dei partecipanti e brindisi di apertura del festival

Dalle ore 17.30 presso la sala consiliare “Discussione sulla memoria collettiva”

Saluti istituzionali:

  • Generoso Cresta, sindaco di Castelfranci
  • Francesco Acampora, Italea Campania Progetto ministero Affari Esteri

Relatori:

  • Vincenzo Castaldo, presidente Glocal Think
  • Emanuela Sica, direttrice artistica del festival e destination manager Dmo Irpinia
  • Toni Ricciardi, storico delle migrazioni

A seguire:

- Lancio del “questionario” per raccogliere storie ed esperienze personali a cura di Giuseppe Sommario, ricercatore Università Cattolica di Milano

- “Diamo voce ai territori” con ascolto delle storie di “Emigrazione e di restanza” [di chi è andato via, di chi è rimasto e creato un’impresa che vive e si muove nel territorio].

Conclusione

Dalle 18.30: Restituzione laboratori e performance con l’attrice Caterina Pontrandolfo - Saluti finali e chiusura evento-

Il festival delle Radici non è solo un evento, ma uno strumento potente per divulgare i valori e gli obiettivi della Glocal Think, dimostrando come la cultura locale possa connettersi con il mondo, creando un impatto positivo e duraturo ed un modello di sviluppo per contrastare lo spopolamento invertendo la tendenza con soluzioni concrete.

Alla fine del festival vedrà la luce una pubblicazione con un focus su tutti i paesi che hanno ospitato una tappa dell’evento, le storie raccolte, i risultati del questionario rivolto alle comunità, la mission del turismo slow ed eco - sostenibile oltre a tanto altro ancora.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com