www.giornalelirpinia.it

    02/02/2023

Mercato dell’auto: positivo in Irpinia il primo trimestre 2021

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Economia_auto.jpgAVELLINO – Se si confrontano i dati delle immatricolazioni di automobili dei primi mesi di  quest’anno con quelli del 2020, si notano aumenti da capogiro. Ma l’anno scorso, da febbraio in poi le vendite d’auto furono influenzate dal lockdown imposto dalla pandemia dovuta al Coronavirus. Un paragone, quindi, tra il 2021 e il 2020 è fuorviante. Per compiere un raffronto più indicativo, è opportuno sovrapporre i dati di quest’anno con quelli del 2019. Ebbene, analizzandoli si riscontra che, a livello nazionale, l’auspicata ripresa del mercato automobilistico finora non c’è stata. Infatti, dalle statistiche (provvisorie) divulgate dall’Automobil Club Italia con il bollettino mensile on line Aci trend, si vede che a marzo 2021 rispetto allo stesso mese del 2019  le “prime iscrizioni” (così l’Aci  chiama le immatricolazioni di auto nuove di fabbrica) sono diminuite del  2,2% . Anche le vendite cumulate del primo trimestre sono in calo; sono state immatricolate in tutto il Paese 459 mila automobili, 40 mila in meno dello stesso periodo del 2019. La flessione è stata dell’8%.

In provincia di Avellino, in netta controtendenza col resto dello stivale, l’andamento delle immatricolazioni è stato migliore. Da noi, a marzo scorso sono state contate 557 “ prime iscrizioni”, contro le 519 del 2019; in percentuale, c’è stato un aumento di sette punti. Nel trimestre gennaio-marzo 2021, rispetto all’analogo arco temporale di due anni fa, l’Irpinia ha segnato un incremento dell’1,5%; infatti, si è saliti dalle 1. 570 immatricolazioni del 2019 alle 1.593 del 2021.

In Irpinia, nel mese di marzo scorso, c’è stato un discreto incremento anche del mercato dell’usato: + 4,6%. Sono state registrati al Pra, infatti,  1.955 passaggi di proprietà, contro i 1.869 del  marzo 2019. Il dato cumulato delle volture del primo trimestre, però, è stato leggermente più basso (- 0,9%) di quello spuntato nel 2019: 5.486 contro 5.535.

In aumento le rottamazioni grazie anche agli incentivi disposti dal governo; nella nostra provincia nei primi tre mesi di quest’anno sono state radiate dal Pra 2.664 automobili contro le 2.570 dello stesso periodo del 2019. Il tasso di sostituzione (vale a dire il numero di auto rottamate per 100 auto nuove acquistate) è stato nella nostra provincia  esaltante: per ogni 100 auto nuove  acquistate ne abbiamo mandate dallo sfasciacarrozze 167; in tutt’Italia questo parametro è inferiore a 100. L’elevato numero di auto rottamate nella nostra provincia si giustifica con la circostanza che in Irpinia il parco automobilistico è particolarmente vecchio e, quindi, bisognoso di rinnovamento: su 100 auto circolanti, infatti, all’incirca 70 appartengono alle fasce da euro 0 a 4, contro le 60 della media nazionale.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com