www.giornalelirpinia.it

    01/02/2023

La Sidigas batte Pesaro con la testa alle Final Eight

E-mail Stampa PDF

Fesenko  e GreenAVELLINO – La Sidigas Avellino batte senza grossi problemi la Consultinvest Pesaro per 79 a 62, ed ora è seconda da sola alle spalle di Milano, dopo la sconfitta interna di Venezia ad opera di Reggio Emilia. Una ulteriore iniezione di fiducia per la formazione di Sacripanti, in vista delle Final Eight di coppa Italia, in programma a Rimini a partire da giovedì prossimo, 16 febbraio, e fino a domenica 20. Proprio in vista di questo impegno, il coach ha gestito le rotazioni dei suoi uomini, preservando Fesenko (14’ in campo), vittima di un violento attacco influenzale in settimana, e Ragland (16’ di gioco), ancora alle prese con i postumi della botta alla spalla rimediata in Champions League contro l’Utena. Spazio quindi a Severini, utilizzato per 19’ ed autore di due triple, cinque rimbalzi e tre assist, e nel finale anche a tutta la panchina.

In vista delle finali di coppa Italia, all’inizio della settimana dovrebbe arrivare David Andersen, mentre per David Logan, presumibilmente, bisognerà attendere ancora le decisioni del presidente del Lietuvos Rytas. Ma torniamo alla partita contro Pesaro, che alla fine è diventata un buon test proprio in vista delle Final Eight. Troppo più forte la Sidigas per una Consultinvest peraltro priva di Harrow e con Fields già con le valigie pronte, dopo l’ingaggio di Jeremy Hazell, che sarà a disposizione di Bucchi alla ripresa del campionato. Pesaro è stata in partita per 25’, chiudendo avanti la prima frazione sul 16 a 21, portandosi sul 26 a 32 al 15’, grazie ad una buona percentuale al tiro da tre punti, per poi però finire sotto dopo il parziale di 13 a 0 (39/32 al 19’).  Chiusa la seconda frazione avanti per 41 a 36, la Sidigas è salita nuovamente al + 7 (45/38 al 22’), per poi subire un parziale di 0 a 9 grazie a sei punti in fila di Thornton ed alla tripla di Fields (45/47 al 25’). È l’ultimo sussulto di Pesaro, che poi deve arrendersi davanti alla difesa aggressiva di Avellino, che costringerà gli avversari a zero punti per oltre 5’, e che in attacco riesce a trovare canestri importanti per il parziale di 13 a 0 che in pratica chiude il match (58/47 al 30’). Anche perché nell’ultimo quarto la Sidigas ritrova precisione al tiro da tre punti (6/10), e scappa fino al + 23 (79/56 al 39’). Poi arriva anche il turno di Parlato e dei due giovani Esposito,  con Pesaro che ne approfitta per rendere meno amara la sconfitta (79/62).

Questo il commento di Sacripanti al termine della partita: “La partita è andata come l’avevamo prevista, ha seguito il suo corso, quello che ci eravamo prefissati in settimana. Abbiamo risparmiato Ragland impiegandolo il meno possibile, ma pronto ad entrare nel caso in cui ne avessimo avuto bisogno nel finale. Siamo partiti contro una Pesaro che ha giocato un primo quarto di grande qualità con degli ottimi tiri dalla lunga distanza. Nel secondo periodo siamo riusciti a fargli alzare il numero delle palle perse, e credo che sia stata la chiave della gara. Così siamo andati al riposo lungo con un buon vantaggio. Abbiamo gestito bene gli ultimi due quarti alzando l’intensità della difesa e giocando una buona pallacanestro. La mossa più importante della partita è stata la difesa molto aggressiva di Severini sul loro playmaker, è riuscito a metterlo in grande difficoltà. Siamo molto contenti del risultato, vista la settimana di emergenza che abbiamo affrontato. La partecipazione da parte di tutta la panchina è stata determinante. Domani giornata di riposo e terapie, mentre per lo staff inizia il lavoro di preparazione della gara contro Sassari di venerdì sera”.

Questo invece il commento di coach Bucchi: “Onestamente era una partita complicata già in partenza, senza Harrow, e poi con Jasaitis che si è infortunato. Abbiamo tenuto per 25 minuti ma poi, in un momento delicato, abbiamo sbagliato canestri facili. Loro sono esperti e svegli, complimenti a loro. Per noi un inevitabile passo indietro. La lotta in basso è dura, ma noi dobbiamo solo pensare ad una partita alla volta e a migliorare ancora il livello degli allenamenti, inserendo Hazell nella maniera più veloce possibile”.

Il tabellino del match:

SIDIGAS AVELLINO - CONSULTINVEST PESARO 79/62

SIDIGAS: Zerini 10, Ragland 13, Green 6, Esposito M., Esposito L., Leunen, Severini 6, Randolph 13, Obasohan 8, Fesenko 3, Thomas 20, Parlato. All. Sacripanti.

CONSULTINVEST: Fields 9, Gazzotti, Cassese, Thornton 22, Jasaitis 3, Ceron 8, Bocconcelli n.e. Jones 14, Serpilli n.e. Nnoko 6, Zavackas, Crescenzi. All. Bucchi.

ARBITRI: Seghetti, Attard e Caiazza.

NOTE: parziali 16/21 - 41/36 - 58/47. Spettatori 3.500 per un incasso di euro 40.000. Usciti per cinque falli: nessuno. Tiri liberi: Sidigas 7/11, Consultinvest 15/18. Tiri da due punti: Sidigas 18/38, Consultinvest 13/31. Tiri da tre punti: Sidigas 12/26, Consultinvest 7/21. Rimbalzi: Sidigas 38, Consultinvest 30.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com