www.giornalelirpinia.it

    01/02/2023

La Scandone rovina tutto nel finale e si arrende, passa Bisceglie

E-mail Stampa PDF

b_300_220_15593462_0___images_stories_Basket6_scand_bisceg_apr21.jpgAVELLINO – La Scandone Avellino getta letteralmente alle ortiche l’occasione di conquistare un’importante vittoria ai fini della salvezza e, nella fase cruciale di una gara intensa e combattuta, prima si disunisce, poi si arrende ad un Bisceglie per nulla irresistibile, ma sicuramente intenzionato a non concedere nulla e a continuare la sua corsa verso i playoff. 64-69 il risultato finale a favore dei pugliesi. In aggiornamento…

“Purtroppo dobbiamo commentare un’altra sconfitta in casa, frutto di nervosismo che continuano a colpirci nei momenti decisivi della gara. Abbiamo provato a mettere la nostra intensità, quella delle ultime partite, ci siamo riusciti solo a tratti ed abbiamo pagato la poca lucidità e la percentuale che si abbassa nei momenti importanti. Purtroppo questo è un difetto che ci portiamo avanti da tanto tempo, stiamo provando a limarlo, ma non è facile e bisogna riuscire a trovare una soluzione, soprattutto nelle partite casalinghe. Sapevamo che i due punti potevano essere molto importanti per la nostra classifica, ma non sono arrivati. Adesso dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare per questo finale di stagione, e cercare di riuscire a raccogliere quanto più è possibile nelle ultime gare che ci restano”.

Iniziamo la cronaca con le parole di coach Robustelli, che non cerca alibi per la sconfitta di 64 a 69 subita dal Bisceglie. Ma il coach ha ragione per la sua parte, e con grande signorilità evita ogni commento su chi la partita l’ha decisa con fischi a senso unico, che hanno consentito agli ospiti di andare per ben 35 volte in lunetta, contro le 8 dei padroni di casa. Non vogliamo nemmeno contestare i falli attribuiti a Riccio e compagni, ma risulta inverosimile e deficitario il numero di falli non fischiati a favore della Scandone. Ed il nervosismo al quale accennava Robustelli non può che essere una logica conseguenza di questa situazione. È chiaro che la Scandone ci ha messo anche qualcosa di suo, con errori talvolta banali, che derivano anche e soprattutto dalla carica nervosa ed emotiva, vista la posta in palio.

Inizio fotocopia di altre gare, con gli ospiti subito avanti (2/11 al 3’), ma questa volta la Scandone ha trovato subito energie fisiche e mentali per recuperare lo svantaggio e chiudere in parità a quota 18 il primo periodo di gioco. Equilibrio anche nella seconda frazione, con la Scandone che riesce anche a mettere la testa avanti, per poi finire sotto di sei lunghezze, con gli ospiti che realizzano ben quattro triple. All’intervallo lungo la Scandone deve recuperare quattro lunghezze (31/35), che diventano sette alla ripresa dopo l’intervallo lungo (33/40 al 21’), per poi scendere al minimo distacco (44/45 al 35’). Per oltre 4’ di gioco nessuna delle due formazioni in campo riesce a segnare, con Marra che al 29’ opera il sorpasso (46/45), mentre la tripla di Riccio vale il 49 a 47, con gli ospiti che sorpassano dalla lunetta (49/50 al 30’). La Scandone ribalta ancora il risultato (53/50 al 32’), ma poi c’è il nuovo sorpasso dei pugliesi (53/56 al 34’), mentre al 37’ siamo di nuovo in parità a quota 59. Poi Bisceglie va sempre in lunetta (14 a 4 i falli nell’ultimo quarto n.d.r.), e scippa i due punti ad una Scandone che avrebbe davvero meritato qualcosa in più. Finisce così con la vittoria di Bisceglie che si impone per 64 a 69. Fallito l’aggancio a Reggio Calabria, ma con Monopoli sempre due punti indietro in classifica dopo la sconfitta di Rieti, bisogna recuperare forze fisiche e mentali, perché mercoledì si dovrebbe tornare in campo a Ruvo di Puglia, anche se il match è in forse per problematiche Covid in casa pugliese. Domenica prossima, invece, alle 20 si tornerà al PalaDelMauro per affrontare il Nardò.

Il tabellino del match:

SCANDONE AVELLINO - ALPHA PHARMA BISCEGLIE 64 - 69

Scandone: Costa 18, Marra 8, Genovese n.e. Sousa 11, Ani 16, Riccio 5, Monina 4, Mazzarese, Scianguetta n.e. Mraovic, Trapani 2. All. Robustelli.

Alpha Pharma: Chiriatti 3, Seck 10, Caceres 11, Quarto di Palo n.e. Misino n.e. Santucci 21, Maresca 2, Vitale 6, Galantino 13, Sirakov 13. All. Vozza.

Arbitri: Martinelli e Spinelli.

Note: parziali 18/18 - 31/35 - 49/50. Usciti per 5 falli: Riccio e Marra. Tiri liberi: Scandone 3/8, Alpha Pharma 21/35. Tiri da due punti: Scandone 20/50, Alpha Pharma 9/34. Tiri da tre punti: Scandone 7/29, Alpha Pharma 10/31. Rimbalzi: Scandone 57, Alpha Pharma 50.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

DG3 Dolciaria

Geoconsult

Condividi


www.puhua.net www.darongshu.cn www.fullwa.com www.poptunnel.com